venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

CineFestival dei Diritti Umani: proiezioni della VI edizione

cinefestival dei diritti umani 2013In occasione della VI edizione del Festival dei Diritti Umani, avente come date d’inizio e fine rispettivamente il 5 e il 13 dicembre, presentiamo il calendario delle proiezioni che da oggi, venerdì 6 dicembre, sino a lunedì 9, dalle ore 18 alle ore 24 saranno fruibili presso il Cinema Academy Astra di Napoli (Via Mezzocannone 109). L’ingresso è gratuito. Inoltre, per gli studenti c’è la possibilità di partecipare anche come Giuria Giovani.

Di seguito il calendario:

Venerdi 6 dicembre dalle ore 18, per la sezione “HumanRights Short”, saranno proiettati i seguenti cortometraggi: Memorial di Francesco Filippi (10′); La mirada perdida di Damian Dionisio (11′); Ngutu di Felipe Del Olmo e Daniel Valledor (5′). Per il focus su Buenos Aires vi sarà la presentazione della “Garganta Poderosa” – rivista mensile nata nel 2010, con al centro una redazione bambina delle periferie di Buenos Aires e immediatamente dopo la proiezione del promo “Ni Un Pibe Menos”. A seguire: SuAnos de la Calle (74′) e Thanks God It’s Friday (51′). Per la Sezione “Human Rights Doc”, la programmazione prevede
Lucciole per lanterne di Mario e Stefano Martone (42′); The Women Woker’s War di Massimo Ferrari (52′); Stolica di Elisabetta Lodoli 65′.

Sabato 7 dicembre, per la sezione Sezione “HumanRights Short” vi saranno Lao di Gabriele Sabatino Nardis (18′); Non è successo niente di Chantal Toesca (12′);  Bella di Pasquale Marino (21′). Per la sezione “Human Rights Doc” sono previsti Nella terra dei fuochi di Marco La Gala (46′); In utero Srebrenica di Giuseppe Carrieri (52′); La nave di Roland Sejko (83′); Lovebirds di Gianpaolo Bigoli (51′).

Domenica 8 dicembre per la sezione “HumanRights Short”: L’incognita di Enrico Muzzi (22′); Dreaming apecar di Dario Samuele Leone (16′); Margerita di Alessandro Grande (15′); Full of life di Vincenzo Mineo (15′). Per la sezione “Human Rights Doc”, vi saranno Dell’arte della guerra di Luca Bellino e Silvia Luzi (85′);
Noi non siamo come James Bond di Mario Balsamo (73′); The Cubanwives di Alberto Antonio Dandolo (55′).

Per l’ultima giornata, lunedì 9, sono previste le seguenti proiezioni: per la sezione “HumanRights Short” ci saranno Come una stella di Bartolomeo Pampaloni (13′); More than two hours di Ali Asgari (15′); La strada di Raffael di Alessandro Falco (25′). Per la sezione “Human Rights Doc”, infine sono in programmazione Mineo Housing di Cinzia Castania (61′); Per Ulisse di Giovanni Cioni (90′) e Il rosa nudo di Giovanni Coda (79′).

                                                                                                                                                                                                Francesca Saveria Cimmino

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.