lunedì 12 novembre 2018
Ultime notizie

Famiglia di Michael Jackson accusa AEG Live

Il 25 giugno del 2009 moriva la leggenda della musica Michael Jackson, lasciando un vuoto incolmabile nel mondo della musica e nei cuori dei milioni di fans che lo veneravano.

Sono ormai passati 4 anni dalla sua tragica scomparsa e si ritorna a parlare della sua morte.  A farsi sentire è proprio il suo medico e amico, Conrad Murray, accusato di essere il colpevole del suo decesso e condannato a quattro anni di reclusione per aver somministrato la dose letale di anestetico Propofol.

Murray ribadisce la sua innocenza ed annuncia di non essere intenzionato a testimoniare al processo che si è aperto oggi a Los Angeles. Il processo vede la famiglia di Jackson accusare la società AEG Live, che ha organizzato l’ultimo tour della popstar, di non aver monitorato a dovere Murray.

Murray dichiara di non aver ricevuto alcun mandato di comparizione al processo e dichiara che “Il giudice – che l’ho ha condannato – non era imparziale: ci sono state molte irregolarità”. Murray sarebbe intenzionato a fare appello contro la decisione del giudice convinto di avere buone possibilità. Il medico  si esprime poi sul suo futuroVoglio solo contribuire all’umanità e a far star meglio gli altri “.

 

 

Vincenzo Nigri