giovedì 4 Marzo 2021
Ultime notizie
Elezioni anticipate e referendum anti- Ue, le sfide di Marine Le Pen

Elezioni anticipate e referendum anti- Ue, le sfide di Marine Le Pen

le_pen_26

Forte delle preferenze date Domenica scorsa durante le votazioni per il nuovo Parlamento Europeo, Marine Le Pen e il suo Front National cominciano a sparigliare le carte sul tavolo.
La leader del nuovo primo partito di Francia chiede elezioni anticipate per sostituire Francois Hollande e «tornare al popolo». In un’intervista dichiara senza mezzi termini «Chiedo lo scioglimento dell’Assemblea, che non è affatto rappresentativa (…) Cos’altro potrebbe fare un presidente dopo un simile voto di protesta?» ha dichiarato in un’intervista radio-televisiva per Rmc e Bfm Tv.
La leader di estrema destra promette soprattutto, in caso di vittoria alle elezioni politiche nazionali, di indire un referendum per «chiedere ai francesi se vogliono uscire dall’Unione Europea»
Oltre a ciò Marine Le Pen ha anche chiesto di fermare il negoziato per il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Usa, che la Francia ponga il veto ad un eventuale ingresso della Turchia in Ue e che il governo francese – anche contro le regole europee- proceda alla nazionalizzazione dell’azienda Alstrom, “azienda strategica francese” come la definisce la parlamentare.
L’obiettivo della Le Pen è chiaro: arrivare alle presidenziali del 2017 senza avversari forti e man mano ci sta riuscendo; il partito di destra di Sarkozy, l’Ump, è distrutto dagli scandali interni mentre ormai il partito socialista di Hollande è addirittura terzo.
In ambito europeo invece il Fronte Nazionale coi sui 24 seggi ha deciso di unire gli intenti con gli altri partiti e movimenti euroscettici in giro per il continente. Pronte alleanze con i greci di Alba Dorata, i bugari di Ataka e gli ungheresi dello Jobbick. Forte legame politico anche con la Lega Nord e col suo segretario Matteo Salvini che dell’uscita dell’euro-zona ne ha fatto punto focale in tutta la campagna elettorale.
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
Forte delle preferenze date Domenica scorsa durante le votazioni per il nuovo Parlamento Europeo, Marine Le Pen e il suo Front National cominciano a sparigliare le carte sul tavolo. La leader del nuovo primo partito di Francia chiede elezioni anticipate per sostituire Francois Hollande e «tornare al popolo». In un'intervista dichiara senza mezzi termini «Chiedo lo scioglimento dell'Assemblea, che non è affatto rappresentativa (...) Cos'altro potrebbe fare un presidente dopo un simile voto di protesta?» ha dichiarato in un'intervista radio-televisiva per Rmc e Bfm Tv. La leader di estrema destra promette soprattutto, in caso di vittoria alle elezioni politiche nazionali,…

Review Overview

Vota!

Summary : Valuta questo articolo:
★★★★★ - Molto interessante
★★★★ - Abbastanza interessante
★★★ - Interessante
★★ - Poco interessante
★ - Per niente interessante

User Rating: 4.9 ( 1 votes)
0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: