venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Dopo i voli low-cost, arrivano gli autobus low-cost!

Parliamo di Megabus.com la prima compagnia di autobus low-cost che approda in Italia e che da oggi 24 Giugno, collegherà le città di Napoli, Roma, Venezia, Milano, Firenze, Bologna, Padova, Torino, Verona, Pisa, Siena, Sarzana (La Spezia) e Genova, con 23 nuovi pullman e con tariffe promozionali  partire da 1€!

L’azienda è nata nel 2003 in Inghilterra, si è affermata in Europa dal 2012 ed ora approda nel nostro Paese con autobus confortevoli corredati anche di Wi-Fi gratuito.

Napoli è stata scelta per la presentazione del nuovo servizio che mira ad accorciare le distanze non tanto da un punto di vista del “tempo” ma soprattutto dal punto di vista economico.

L’Hotel Romeo di via Cristoforo Colombo, è stato scelto come location, non è un caso che la tratta più richiesta sembra essere Napoli-Roma.

Vediamo cosa ha dichiarato Carlo Baggiani Development Director di Megabus.com: “Siamo felici di partire con il mercato italiano e di portare i nostri servizi in questo Paese, la nostra azienda conta in totale 38.000 dipendenti e già adesso abbiamo creato 100 nuovi posti di lavoro attraverso l’apertura di due nuove basi nella città di Bergamo e di Firenze”.

Sembra decisamente bizzarro presentare il “classico” servizio di trasporto passeggeri su gomma contemporaneamente al lancio del nuovo,fiammante e super tecnologico Frecciarossa 1000 di Trenitalia che, toccherà – appena – i 400 km/h garantendo ovviamente prestazione orarie decisamente superiori alla media.

Probabilmente la crisi è uno dei fattori che ha spinto a puntare su questo “nuovo” servizio dando la concreta possibilità a tutti di muoversi senza gravare sul proprio portafoglio, sempre più aggredito da tasse ed imposte.

Vincenzo Eremitico

Vincenzo si è diplomato al liceo scientifico, ha una smisurata passione per la politica italiana ed estera e per le nuove tecnologie 2.0...quelle che contribuiscono a migliorare la vita di tutti i giorni.
Ha maturato competenze nell'Information Technology e nella pubblica amministrazione.
Attivo nel campo politico e religioso crede che dare voce ai problemi di tutti i giorni sia fondamentale perché solo "denunciando" ciò che accade intorno a noi, si può contribuire a migliorare il nostro quotidiano pertanto, oggi più che mai è arrivato il momento di scrivere, di raccontare insomma....verba volant scripta manent!