lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Dipendenza da smartphone, elettrosmog e rischi per l’uomo

La dipendenza dalla tecnologia può diventare davvero molto pericolosa. Non riusciamo più ad uscire senza uno smartphone, lo cerchiamo in continuazione e se non riusciamo a trovarlo ci sentiamo smarriti, finchè non sappiamo dov’è. Una volta trovato possiamo finalmente chattare, leggere i WhatsApp, aprire Facebook o Twitter, Instagram. Tutta la nostra giornata è ormai scandita dal cellulare, dalla sveglia del mattino, fino alla sera quando prima di addormentarci diamo l’ultimo sguardo ai messaggi arrivati. Il tablet e il cellulare sono diventati i nostri unici strumenti di intrattenimento, si cena con il telefono in mano, si esce con gli amici e non si stacca l’occhio dal cellulare, al lavoro si sbircia in tasca per vedere chi ci ha scritto. Siamo giunti al limite della dipendenza da smartphone, che non si discosta molto da quella di droghe.

Molti sono i disturbi derivati da questa frenesia, dall’ansia di non aver risposto a una chiamata. In primis i disturbi del sonno, poi si passa a quelli legati l’alimentazione e infine alla perdita della comunicazione verbale con gli altri. Sono le notifiche a generare l’ansia e la luce dello schermo può danneggiare occhi e sonno. Anche gli incidenti stradali spesso sono causati dall’uso improprio del cellulare che ormai condiziona la nostra vita fino a farci diventare delle macchine e a farci perdere i veri valori della vita.radiazioni-cellulare_0-300x197

Tante sono le associazioni che ormai portano avanti lotte contro l’uso estremo del cellulare, perchè l’elettrosmog causato da esso nuocerebbe gravemente alla salute, addirittura alcune di esse hanno fatto causa al Governo perchè complice di non intervenire attraverso adeguate campagne di prevenzione contro questa nuova moda che potrebbe addirittura provocare malattie gravi come il cancro.

Carmela Bifolco

Carmela Bifolco, laureata inScienze della Comunicazione e diplomata in Web Design. Libera professionista opera come Web Content Editor freelance e consulente grafica e pubblicitaria dal 2001. Autrice di Web Design 2.0, scrive e collabora con numerose realtà lavorative e redazioni online. Blogger per professione, ma soprattutto per passione, gestisce vari blog e siti personali, informativi e ricreativi, integrandoli perfettamente con i nuovi Social Network con l’obiettivo di aumentare la propria comunità virtuale. L’entusiasmo e la voglia di fare, le permettono di entrare in contatto con esperienze stimolanti e variegate che le fanno abbracciare realtà sempre più disparate e le permettono di proporre sempre nuove idee e soluzioni utili ai suoi utenti.