lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

De Chirico: un disegno al prezzo di un milione e mezzo

De Chirico bozzaPresso il Sotheby’s a Londra, lo scorso 6 febbraio si è tenuta, come di consueto, l’asta di Impressionist and Moderm Art, durante la quale “Studio per Piazza d’Italia”, un disegno (opera a penna, inchiostro e matita su carta) del 1913 del pittore metafisico italiano Giorgio De Chirico, stimato tra 41.000 e 54.000 euro è stato aggiudicato per 1.586.080 euro (1.314.500 £). Nella stessa asta londinese anche la famosa opera “Autoritratto di Giorgio De Chirico”, matita su carta del 1920, stimata tra 60.000 e 83.000 è stata aggiudicata per 205.720 euro. Proprio in questo periodo, tra l’altro,  a Londra è in corso, fino al 19 aprile, un’esposizione dedicata all’artista dal titolo “Myth and Mystery”. Le sue opere, i suoi disegni e le sculture sono ospitate dal Estorick Collection of Modern Italian Art.  Negli ultimi dieci anni il valore dei capolavori di De Chirico si è triplicato. Ma non è un caso, visto che si tratta di uno tra i pittori italiani che più ha influenzato l’arte internazionale della prima metà del ‘900.

Dal 1996 le cifre di aggiudicazione delle sue opere si sono rivalutate infatti in media del 200%. Le sue opere ad olio, almeno fino al 2007, sono state valutate anche milioni di euro , ma i disegni su carta, generalmente tra 5 e 10mila euro. Dioscuro e cavallo sulla spiaggia, di Giorgio De Chirico del 1940, (olio su carta applicata a tela) è stato venduto nel 2006 a 110.400 euro, ed era stimato tra le 35.000 e 40.000 sterline e ciò fa riflettere se paragonato, ad esempio, al quadro di Carlo Carrà Vasi sul davanzale, 1923, olio, venduto nel 2004 a 219.350 euro, stimato tra le 150.000 e le 200.000. Negli anni “Studio per Piazza d’Italia” di De Chirico è stato presentato in varie capitali, tra cui citiamo Parigi, Berlino, Madrid, l’Albertina di Vienna e Monaco. In Italia fu esposto a Venezia.

Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      19311

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.