mercoledì 21 novembre 2018
Ultime notizie

Dalla strada al gelato, quando il riscatto ha il gusto della legalità – GUARDA INTERVISTE

infante

Gennaro Di Gennaro e Marco Infante. Foto: Claudio D’Addio

Dalla strada si può uscire, il riscatto è possibile. Non si tratta di fortuna ma di opportunità. In questa città dove non facciamo che sentire di criminalità e di violenza emerge una realtà che non tutti conoscono, una realtà ben radicata sul territorio partenopeo e che quotidianamente si impegna per salvare le vite di molti ragazzi dal passato difficile. Linkazzato.it ha raccolto la storia di Gennaro Di Gennaro, l’esempio concreto che chi sbaglia può farcela. Gennaro oggi  è un ragazzo di 22 anni, una storia burrascosa alle spalle, fatta di scelte sbagliate che lo hanno portato a finire al carcere minorile di Nisida.

In galera Gennaro ci entra ancora minorenne e ci resta per 4 anni dove viene seguito da un team di educatori. Poi l’incontro con Antonio Franco, presidente dell’associazione “Scugnizzi”, grazie al quale inizia un percorso di riabilitazione ed integrazione nel mondo del lavoro. Il canale di rieducazione comincia ben presto a dare i suoi frutti, Gennaro risponde bene, si impegna, si appassiona a tal punto che Franco decide di proporlo all’imprenditore Patrizio Infante, proprietario della nota pasticceria “Leopoldo” e successivamente della catena di gelaterie “Infante”. 

Una sfida quella di Antonio Franco di puntare ed investire sul giovane che è stata ben ripagata. Nonostante le prime reticenze, infatti, Infante ha modo di ricredersi sul conto del ragazzo che dimostra assiduità e voglia di riscattarsi, tanto che, dopo il periodo di prova e di formazione, decide di tenerlo con sé ed assumerlo.

Adesso Gennaro è un uomo che affronta  la quotidianità con dignità, ha un lavoro, è sposato, ha dei figli e finalmente può guardare la vita a testa alta.

Da imprenditore voglio portare la mia testimonianza  – spiega Patrizio Infante – Oggi bisogna investire sui ragazzi perché rappresentano importanti risorse. Dare chance ai giovani, credere nei giovani, far riscattare i giovani. Gennaro per me è stata una grande e piacevole sorpresa e non posso fare altro che ringraziarlo e ringraziare Antonio Franco per averci presentati”.

Dulcis in fundo, al giovane Gennaro non manca nemmeno l’inventiva: a lui si deve la creazione del “Gelato della Legalità”, un gelato particolare ed innovativo che ha riscontrato un notevole successo di pubblico. Più che un gelato, un simbolo per chi ha avuto il coraggio di assumersi le sue responsabilità e cambiare vita.

Piccoli, grandi uomini crescono…basta dare loro una possibilità.

 

Ai microfoni de linkazzato.it la storia di Gennaro Di Gennaro

Intervista ad Antonio Franco e Patrizio Infante

Intervista a Marco Infante

 

 

Massimiliano Notaro