lunedì 12 novembre 2018
Ultime notizie

Dalla pista da ballo de i “Caraibi” all’ospedale San Paolo. Triste epilogo di un sabato da diciottenni

Un sabato finito con il sangue sabato 2 novembre al disco pub Caraibi

Un sabato finito con il sangue sabato 2 novembre al disco pub Caraibi

Ferdinando lo Masto, diciottenne di Casalnuovo ha iniziato il suo sabato sera in compagnia degli amici al pub-locale “Caraibi” di Pozzuoli, ma purtroppo la sua serata è finita all’ospedale San Paolo con sei coltellate che lo hanno ferito a gambe, braccia e addome. Il tutto, secondo i primi racconti, sarebbe scaturito dalla reazione del diciottenne a una rapina ai danni del suo cellulare I Phone 4, ma i carabinieri del Radiomobile di Napoli e i poliziotti del commissariato di Pozzuoli non ci vedono ancora chiaro. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che nel parcheggio del locale si sia consumata una rissa vera e propria tra due gruppi di giovani che si trovavano nel locale di Via Campana e che si erano trasferiti nel parcheggio per regolare i conti ed è lì che il ragazzo avrebbe subito l’aggressione. Nulla a che vedere, quindi con gli sconosciuti in una Fiat Panda che avrebbero rapinato il ragazzo, come invece risulta dalla deposizione del ferito. Attraverso l’indagine si stanno effettuando accertamenti anche sul web dove, attraverso il social network Facebook, gli investigatori avrebbero trovato frasi sospette che potrebbero lasciar pensare a lotte e dissidi preesistenti tra i gruppi coinvolti nella rissa.  Sulle bacheche di Ferdinando &co, infatti, battute provocatorie e commenti sospetti sulle intenzioni della serata.

Nulla ancora è certo, se non che Ferdinando lo Masto, dovrà rispondere ad altre domande per far luce su un sabato sera finito col sangue.

                                                                                                                                 Rossella Pardi