venerdì 9 Dicembre 2022
Ultime notizie

Cultura, storia e identità attraverso il cibo nella nuova tappa napoletana del progetto ArteSì

Arte, cultura, letteratura, musica ed eccellenze enogastronomiche. Ci sono tutti gli ‘ingredienti’ del progetto ArteSì nella sua nuova tappa napoletana, “Libri al pomodoro”, che si svolgerà sabato 17 settembre alle ore 11 nello spazio esterno della Libreria IoCiSto in piazzetta Aldo Masullo a Napoli.

Protagonisti dell’appuntamento saranno quattro importanti scrittori napoletani autori di quattro libri dedicati al mondo del cibo con uno specifico coinvolgimento del pomodoro. Si tratta dello storico Angelo Forgione (Il Re di Napoli, Magenes edizioni), del giornalista Rai Maurizio Landi (Ricette per soli uomini, Inknot editore), dello psicoterapeuta Oscar Nicolaus (A tavola con Maradona, Il leone verde edizioni) e dell’attore Patrizio Rispo, (Un pasto al sole, Guida editori).

Nel corso dell’incontro, promosso dall’azienda del biologico NaturaSì insieme all’associazione culturale IoCiSto ed ai numerosi partner del progetto ArteSì, gli scrittori si confronteranno con il pubblico in un dibattito stimolato e coordinato dalla ricercatrice Patrizia Spigno, agronoma della cooperativa Arcabio di Acerra specializzata in semi antichi orticoli e biodiversità, soprattutto nel campo dei pomodori San Marzano. Gli scrittori presenteranno i loro libri attraverso letture, storie e aneddoti che hanno come protagonista il pomodoro.

“L’esercito piemontese ha invaso Napoli con le armi. L’identità napoletana ha invaso l’Italia col pomodoro”. Uno dei più celebri aforismi de “Il Re di Napoli” di Angelo Forgione evidenzia il valore fortemente identitario del pomodoro nella cultura partenopea. Un tema da cui partirà la discussione che sarà animata anche dal contributo musicale dei ragazzi di “Musica libera tutti. Pratiche quotidiane per crescere insieme a Scampia a suon di musica”, il progetto di pedagogia della musica nato all’interno del Centro Hurtado, punto di riferimento per le attività educative, culturali e formative a Scampia. E sabato mattina proprio il Centro Hurtado organizzerà anche un mercatino di prodotti di cartotecnica nelle sale della libreria IoCiSto.

Diego conosceva la pasta al pomodoro, la pasta all’italiana, come la chiamava lui. Ne avrebbe mangiata tanta al Mondiale del Messico del 1986. Gliela preparava Salvatore Carmando, il massaggiatore che si era portato da Napoli insieme al preparatore Fernando Signorini. Gliela serviva a colazione. Sì, perché se giochi a una certa ora la prima colazione diventa un pranzo e la pasta sostituisce il croissant.”. L’aneddoto ‘maradoniano’ raccontato da Oscar Nicolaus nel suo libro “A tavola con Maradona” evidenzia anche le importantissime proprietà nutrizionali del pomodoro.

La cultura del cibo e il fare cultura parlando di cibo. Proprio uno dei tratti distintivi dell’innovativo progetto ArteSì, nato in seno a NaturaSì con la collaborazione dell’arteterapeuta Manuela Micheletti. L’obiettivo è valorizzare gli aspetti culturali e filosofici alla base della produzione agricola biologica e biodinamica.

“La cultura deve fecondare l’economia. Questo avviene grazie all’uomo che, vivendo di cultura, porta la forza necessaria nella vita economica”. Così Fabio Brescacin, presidente di NaturaSì, sintetizza il valore del progetto ArteSì che attraverso mostre fotografiche, di fumetti, d’arte e archeologia, degustazioni, mercatini di prodotti locali artigianali e di alimenti biologici, corsi d’arte per i più piccoli e lettura di fiabe, approfondimenti scientifici, momenti di musica, letture e recitazioni, racconti e storie di vita, di cura e rigenerazione sociale, ha scelto Napoli e il territorio della Campania Felix per i suoi primi esperimenti di diffusione.

Un progetto che, con il Patrocinio del Comune di Napoli e delle Municipalità I e VIII, ha già creato una fitta rete di imprese, associazioni ed enti del territorio della quale fanno parte: Centro Hurtado, Cooperativa Lazzarelle, Libreria popolare indipendente “IoCiSto”, “Scuola Italiana di Comix”, Associazione AQUAS (Animazione QUArtiere Scampia), IPAM (Istituto Pontano delle Arti e dei Mestieri), Consorzio NCO (Nuova Cooperazione Organizzata), Inner Wheel International-Club di Napoli Luisa Bruni, cooperative AldilàdeiSogni, Fuori di Zucca, Arca 2010, La Roccia – Giovani di Scampia Onlus, OSO, Fatto@Scampia, Fondazione Seminare Il Futuro e Terre di Ecor.

“IoCiSto ha aderito con entusiasmo a questo progetto – racconta il presidente Claudia Migliore – perché crediamo che tutto quello che siamo e di cui ci nutriamo passi attraverso la narrazione, la scrittura e la lettura. La scrittura si incrocia con il gusto non solo in modo tradizionale, ovvero attraverso le ricette, ma anche nel raccontare storie, ricordi, esperienze”.

NaturaSì

È l’azienda leader nel settore del biologico in Italia, da oltre 30 anni impegnata sui temi della sana agricoltura e della sostenibilità a 360°. L’azienda conta oltre 300 punti vendita in tutta Italia e 300 aziende agricole biologiche e biodinamiche collegate. NaturaSì si è recentemente costituita come società benefit, il cui profitto viene utilizzato anche come strumento di beneficio comune, generando effetti positivi verso l’ambiente, il sociale e l’economia. (www.naturasi.it).

Mario Ruggiero
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: