venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Coppa Italia: Napoli sbriga la pratica Atalanta con un secco 3-1

Esultanza azzurra dopo il goal di Callejon

Esultanza azzurra dopo il goal di Callejon

Serata umida quella di ieri al San Paolo di Napoli che ha visto gli azzurri imporsi sull’Atalanta con un secco 3-1. Parte male il Napoli che al minuto 13 si fa cogliere impreparato su una ripartenza dei bergamaschi: Benaluane lancia sull’out sinistro il liberissimo Livaja che salta in velocità Albiol e serve al centro per l’accorrente De Luca, per l’attaccante nerazzurro formato tascabile è un gioco da ragazzi spingere il pallone in fondo al sacco e portare così gli orobici in vantaggio. Sembrerebbe dunque mettersi in salita la partita degli azzurri, ma la gioia dei bergamaschi dura il tempo di piazzare il pallone a centrocampo e ricominciare il match. È al minuto 15 che nasce il pari napoletano: perfetto cross dalla sinistra di Revelleire  e Callejon trova una volée di esterno destro di rara bellezza e precisione che fa secco Polito e fa esplodere il San Paolo.

Il primo tempo è tutto qui, con un Napoli che prova a cercare il vantaggio peccando di precisione in zona goal e l’Atalanta che cerca di resistere e ripartire. Il secondo tempo comincia così come era finito il primo. Da segnalare al minuto 54 un’entrataccia di Benaluane su Zapata punita con il giallo ma meritevole di cartellino rosso. Al minuto 59 Benitez rompe gli indugi ed inserisce Hamsik per Pandev, lo slovacco, osannato dalla folla, ritorna dopo 2 mesi di stop a calcare l’erba del San Paolo. Il Napoli va vicinissimo al raddoppio al minuto 64, quando da una punizione di 25 metri Insigne coglie la traversa con uno splendido tiro a giro. Al minuto 71 termina la buona prova di Zapata che lascia il posto a Gonzalo Higuain. Proprio da assist per l’argentino nasce al minuto 72 il vantaggio azzurro: ancora Revelleire cerca l’assist in area per Higuain in chiara posizione di off-side, ma il pallone viene toccato con la schiena da Del Grosso, che si era girato per chiamare il fuorigioco, ed arriva sui piedi di Insigne che non ci pensa su due volte e fredda il portiere nerazzurro. La rete genera furiose proteste tra gli oropici che portano all’espulsione di Yepes che addirittura aveva tentato di colpire con una testa il guardalinee.
Con l’uomo in più il Napoli controlla in scioltezza la gara, e va vicino al goal con Hamsik. Il 3-1 è nell’aria ed arriva puntale al minuto 80: Inler pennella per Callejon che al volo deposita la palla in fondo al sacco.
Nel finale la gara si fa nervosa e Cigarini, Livaja e Albiol finiscono sul taccuino di De Marco. Il Napoli adesso dovrà vedersela con la Lazio di Edy Reja in gara unica al San Paolo il 29 gennaio. Sul fronte mercato oggi dovrebbe essere il giorno di Jorginho ad ore potrebbe arrivare l’ufficialità del trasferimento del centrocampista brasiliano classe 91 alle pendici del Vesuvio.