venerdì 12 Luglio 2019
Ultime notizie

Con “Stritt street” i giovani di Napoli le cantano alla camorra

(Stritt Street)

Sono figli di Napoli, arrivano da ogni angolo della città e svolgono vite totalmente differenti. Nulla li accomuna, se non quel grido di riscatto, di cambiamento che trapela dai loro occhi.

Perché Napoli, terra di paesaggi mozzafiato con un patrimonio artistico-culturale da far invidia al mondo intero, è martoriata da un male che, ancora troppo spesso, oscura tutto il buono ed il bello offerto. Un cancro potente, è questa la camorra, che bisogna estirpare dalle sue radici più profonde. Diversi i mezzi di contrasto adottati negli ultimi anni, ma quello più potente resta la voce del popolo; perché è solo attraverso l’unione delle persone, comuni e di spicco, che si potrà lanciare un segnale importante: stop alla camorra, alle stese, alla violenza.

Questi i motivi che hanno dato vita allo “Stritt street”, il più grande evento anti-camorra di Napoli. Oltre 100 gli organizzatori dell’iniziativa e migliaia le adesioni con il video, lanciato da “Opportunity Onlus“, ” Una grande comunità contro la camorra” che, in meno di tre giorni, ha superato le 100.000 visualizzazioni.

“Stritt street”: a San Giovanni a Teduccio per dire stop alla camorra

Sarà l’ex fabbrica abbandonata di San Giovanni a Teduccio, ubicata in Via Ferrante Imparato n°111 – oggi sede della Onlus Figli in Famiglia – la location scelta per lo Stritt Street (che si terrà venerdì 21 Giugno, a partire dalle ore 20.00).

<< La nostra idea è che la camorra si vinca restituendo opportunità, cultura e bellezza soprattutto nelle zone della città più dimenticate – spiega Davide D’Errico, co-organizzatore e presidente di Opportunity OnlusOggi San Giovanni a Teduccio rappresenta​ la periferia napoletana più ignorata da Istituzioni e politica, a cui tutti gli ultimi episodi di camorra sono stati direttamente o indirettamente collegati. Riunire qui le nostre associazioni contro la camorra è stata una sfida difficile, ma l’unica che avesse senso.>>

Punti ristoro, dj set e tantissimi ospiti per la serata della legalità, a cui sarà possibile partecipare, acquistando direttamente in loco, con un ticket di 15 euro (5 euro per i bimbi fino a 11 anni).

Una serata evento che sarà animata dalla presenza di artisti come Tommaso Primo – che per l’occasione canterà live – e noti influencer partenopei, come: Andrea Rossi, Valeria Angione, Danilo Pergamo, Maura Iandoli e Diego Iutubber. Ad unirsi al coro anti-camorra anche Decibel Bellini, voce simbolo dello stadio San Paolo, e volti noti dell’imprenditoria napoletana, come: Paola Torrente, Marco Infante, Nausica Ronca, Salvatore di Matteo e tanti altri. Pizze fritte, pasta e patate con la provola, sfogliatelle, taralli e specialità varie che sarà possibile degustare nel corso dell’evento.

L’iniziativa, oltre a sensibilizzare la cittadinanza, servirà a raggiungere un ulteriore finalità; il ricavato dell’evento sarà interamente devoluto in beneficenza per la realizzazione di tre progetti:

Nuovi corsi gratuiti per i bambini del Rione Sanità, nei beni confiscati alla camorra, a cura della Opportunity Onlus;

Una vacanza per quasi 100 bambini che non possono permetterselo, a cura dei Giovani della Pace – Comunità di Sant’Egidio;

Apertura di un asilo nido a San Giovanni a Teduccio, a cura di Figli in Famiglia onlus.

Essere uniti, stare stritt street, scommettendo su bellezza, cultura e unità, contro la camorra, contro le mafie, contro qualsiasi tipo di prevaricazione. Questo è lo spirito della serata, questo è “Stritt Street”.

Giusy Piccirillo

Collaboratrice at Linkazzato.it e "Roma" quotidiano d'informazione
"Poche le sue armi: tanta curiosità, un taccuino, una penna. Uno l'obiettivo: scrivere per chi non c'era, perché conosca. Scrivere per chi c'era, perché ricordi"
In ogni pezzo c'è sempre un po' di me, delle mie esperienze, del mio sguardo sul mondo.
Le mie passioni?
La bellezza in ogni sua forma <3
Giusy Piccirillo