sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Collettivo Bancarotta:idee e progetti. Guarda l’intervista

Lido-Pola-OccupatoAbbiamo incontrato alcuni attivisti del Collettivo Bancarotta. I ragazzi da Maggio occupano il Lido Polo di Via Coroglio. L’edificio, ormai in disuso da decenni e meta di drogati e guardoni, sta rivivendo grazie alle attività sociali, ricreative e culturali dei giovani del Collettivo.
Questi organizzano negli ambienti ristrutturati a proprie spese dell’ex Lido laboratori, incontri e happening aperti a tutti. Creatività , arti manuali, musica sono i veicoli per una rinascita dal basso. Quello che da sempre caratterizza il Collettivo Bancarotta è infatti “Sostieni gli spazi sociali. Sostieni Bancarotta”. La loro non è occupazione ma liberazione di uno spazio morto.
A parlarcene è Domenico.Guarda l’intervista
Le tematiche che da sempre muovono il Collettivo Bancarotta sono legate al territorio oltre che alle problematiche legate alla crisi economica, alle speculazioni e alla mancanza di lavoro.
Bancarotta nasce a Bagnoli e da qui parte la sua lotta. Troppi i progetti presentati e le promesse fatte ma mai mantenute. Il Parco dello Sport, il Turtle Point, Bagnolifutura e soprattutto Città della Scienza sono emblemi degli errori fatti.
“Bagnoli merita di più” dice Genny, l’attivista che da sempre si occupa del tema.
Guarda l’intervista
Altro tema a cuore al Collettivo è quello del reddito e della casa. La campagna “magnammece o pesone” è attualissima e vede protagonisti i ragazzi di Bancarotta assieme ad altre realtà associative. L’occupazione di immobili non abitati è legata alla necessità primaria delle famiglie napoletane che strette dalla morsa del caro affitti e dalla mancanza di reddito sono costrette a risolvere autonomamente il problema.
Di questo e altro ci parla Nicole.
Guarda l’intervista
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      19689