domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Chiesa di Sant’Agostino a Materdei in chiusura: “Il parroco non ha sostituti” – GUARDA VIDEO

foto articolo pariante materdei

La chiesa di Sant’Agostino a Materdei. Foto: wikipedia.org

Troppe chiese a “porte sbarrate”, troppi beni inestimabili lasciati nel buio: Napoli non ci sta. In proposito il Cardinale Sepe, i cittadini ed il “Comitato Portosalvo”, ormai noto “protettore” delle chiese e dei beni culturali partenopei , si impegnano costantemente affinché queste strutture vengano riaperte definitivamente permettendo alle bellezze ivi nascoste di risplendere come un tempo. Ma come al solito i buoni propositi incontrano sempre enormi difficoltà ed a denunciarlo di nuovo ai microfoni de Linkazzato.it è Antonio Pariante, presidente del “Comitato Portosalvo”. Questa volta, l’ennesima chiesa che rischia di chiudere è quella di Santa Maria della Verità detta anche di Sant’Agostino a Materdei, prezioso edificio ecclesiastico del XV secolo. Quali sono le motivazioni? Sembra che l’anziano parroco, ritiratosi per raggiunti limiti di età, non abbia dei sostituti. Possibile? Possibile che a Napoli non ci siano prelati che possano prendere in mano le redini di una delle chiese più belle del centro storico? Queste sono le domande che si porgono Pariante ed i fedeli di Materdei.

Una chiusura che ha del paradossale dato che la struttura è stata recentemente restaurata costando fior fior di quattrini. Un controsenso che si scontra anche con i nuovi propositi della comunità, aspiranti  a restituire al capoluogo la luce, la bellezza e la grandiosità delle chiese antiche. Una ricchezza che rischia di diventare un nuovo “caso Girolamini”: come spiegato da Pariante infatti, la struttura è ricca di capolavori inestimabili quali, arredi sacri, affreschi, manoscritti, sculture, stucchi e preziosi pavimenti maiolicati. Tesori che, con la chiusura dell’edificio, rischiano di essere profanati, rubati o nella migliore delle ipotesi lasciati a marcire nel tempo. Perché Napoli non riesce a brillare? Perché questa città deve essere condannata in tutti i suoi settori? Tante problematiche che condurranno inevitabilmente il simbolo mondiale di sole, mare, pizza e mandolino a trasformarsi nell’immagine dei paradossi.

 

Intervista al presidente del comitato Portosalvo, Antonio Pariante

Intervista su Radio KissKissNapoli

      file

 

Bruna Di Matteo