venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

C’è Pif al FLA 2014!

logo_FLA2012Finalmente è stato pubblicato il programma completo del FLA 2014, il Festival delle letterature dell’adriatico che dedica tutta l’attenzione delle quattro giornate pescaresi alla cultura, al giornalismo, alla presentazione di libri e alla conoscenza di autori emergenti, ma non solo! FLA 2014 è anche condivisione, dialogo, scoperta, interconnessione di idee e forme artistiche. Tra i molti nomi noti, arriva anche quello del conduttore e regista, reso noto e amato oggi dal grande pubblico grazie alle sue inchieste per Il testimone. La simpatia e la sua audacia l’hanno condotto lontano. Fino alla realizzazione del film: La mafia uccide solo d’estate,  che ha riscosso un grande successo nella critica, ricevendo premi dal Torino Film Festival, accaparrandosi il pregio della statuetta di Donatello ed il Nastro d’argento e anche il Globo d’Oro.

Ovvio, stiamo parlando del palermitano Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif! Il 9 novembre alle ore 17.00 Pif presenterà l’opera al pubblico pescarese, al seguito della quale sarà possibile assistere alla proiezione del film. Tutto questo presso il Cinema teatro Massimo, a Pescara. L’evento è di carattere gratuito, ma, vista la prevedibile affluenza dei fan e curiosi, sarà possibile accedervi solo ritirando un apposito biglietto presso l’ufficio del Circolo Aternino in piazza Garibaldi a Pescara, dalle ore  12.00 della mattinata di domenica 9 novembre. Tema centrale del dibattito sarà il rapporto tra letteratura, giornalismo ed innovazione tecnologica.

Come cambiano la cultura e la letteratura nel mondo digitale e come è possibile descrivere, attraverso i libri e nei libri, questa metamorfosi in atto? Attendiamo i personali spunti di riflessione di Pif!  La presentazione dell’incontro è affidata a Luca Sofri e Carlotta Ventura di Telecom Italia. Nell’organizzazione è stato determinante il concorso del main partner TIM.

L’evento verrà trasmesso in streaming, sul canale: www.LIVEon4g.tim.it.

Per ulteriori informazioni: 085.4554504 oppure consultare il sito ufficiale del FLA: www.festivaldelleletterature.com

Donatella Conte

Studentessa di Lettere, aspirante scrittrice. Amo i libri, il cinema neorealista, Vittorio De Sica, odio le ipocrisie ed il qualunquismo. Chi sono? Una ragazza che per salvarsi sceglie di non andarsene ma di scrivere, perché la scrittura può smuovere menti ottuse e scoprire lascive bugie che la società ancora ci racconta. Citando Roberto Saviano: ”La scrittura è stata ed è medicina, piacere, casa, riconferma che esisto, ma anche straordinaria -forse unica per me- possibilità d'incontro, e non penso solo a libri e articoli ma anche a Facebook, che è la mia piazza, il mio bar, il mio ristorante, il mio giardino pubblico e la mia passeggiata a mare.” Scrivere per me è vivere, impossibile stare senza.