mercoledì 21 novembre 2018
Ultime notizie

A Bagnoli il Carnevale di protesta degli indiani alla riconquista delle terre

loc carnevale

Una mattinata di gioia e festa per i grandi ma soprattutto per i più piccoli può essere anche momento di riflessione. Anche quest’anno le associazioni culturali, sociali e politiche di Bagnoli, Bancarotta, Villa Medusa, Caracol, Bereshit e Ludobus Artingioco organizzano un carnevale “speciale”. Dopo il Carnevale dello scorso anno il cui tema portante erano i pirati che cacciano i coccodrilli dal proprio mare, Domenica 2 Marzo Bagnoli sarà invasa dagli indiani d’America alla riconquista delle proprie terre. I pellerossa “stanchi di aspettare si autorganizzano e lottano per riconquistare i propri territori, la spiaggia, il mare senza fermarsi mai dal chiedere le bonifiche” è quello che senza mezzi termini dichiarano tutti gli attivisti delle associazioni coinvolte.
Gli indiani alla riconquista delle proprie terre non solo vogliono festeggiare ma ricordare che Bagnoli, centro del disastro post-industriale è “vittima di sciacallaggio” da vent’anni. Sabotaggio della bonifica, privatizzazione del litorale, violazione del piano urbanistico e speculazioni sono i temi caldi che vedono da tempo ormai impegnate tutte le realtà sociali del quartiere. La manifestazione di Domenica è per urlare nuovamente e a gran voce, assieme a tutti i cittadini, residenti e non, che Bagnoli non perde occasione per dire basta ai soprusi perpetuati sul territorio. Rivogliamo tutto, a partire dalla nostra felicità è l’obiettivo della manifestazione.
Preliminare all’evento domenicale è stato il laboratorio organizzato ogni mercoledì dai ragazzi del Collettivo Bancarotta del Lido Pola e da quelli di Villa Medusa durante il quale si sono costruiti i carri, gli strumenti musicali e tutti i materiali utili a far diventare Bagnoli una vera riserva apache.
L’allegro e rumoroso corteo partirà sia dal Lido Pola di Via Coroglio che da Villa Medusa (Via di Pozzuoli) per riunirsi tutti a Viale Campi Flegrei e invadere festosamente Bagnoli.
Per tutti quelli che volessero seguire dal web l’evento gli hashtag sono #bonifichiamobagnoli, #spiaggiapubblica, #spazisociali, #chihainquinatopaghi
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      20035