lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Ti amo campionato: Napoli e Roma, la strana coppia in testa alla classifica. Spettacolo Inter, bene Juve e Fiorentina

Maidirecalcio.com

Non si ferma la corsa di Napoli e Roma che non sbagliano un colpo e fanno 4 su 4 in campionato.  I partenopei nel posticipo della quarta giornata vincono a San Siro contro il Milan di Allegri per 2 a 1, a segno Britos e Higuain e Balotelli, al primo errore dal dischetto in carriera, mentre Rudi Garcia sfata il tabù derby e la Roma vince la stracittadina, battendo 2 a 0 la Lazio con le reti di Balzaretti e Ljajic su rigore.
  Non mancano l’appuntamento con la vittoria nemmeno le inseguitrici. Difatti l’Inter annienta il Sassuolo al Braglia, rifilandogli 7 reti, doppietta di Milito, al ritorno in campo, poi Palacio,Cambiasso,Taider Alvarez e un autorete di Pucino. La Juventus batte in rimonta il Verona, in vantaggio con Cacciatore grazie alle reti del solito Tevez e del ritrovato Llorente. Ed infine la Fiorentina supera 2 a 0 l’Atalanta all’Aleti azzurri d’Italia con i gol di Mati Fernandez e di Giuseppe Rossi.
Negli anticipi di sabato spicca il pareggio della Sampdoria in “casa” del Cagliari,  dove i blucerchiati, in svantaggio dal ventiseiesimo per la rete di Ekdal, raggiungono il pareggio ad un minuto dalla fine con Gabbiadini, vanno sotto di nuovo grazie a una perla di Conti su punizione e trovano il definitivo 2 a 2 con De Silvestri all’ultimo secondo.  Perde invece l’Udinese a Verona contro il Chievo, che rimonta lo svantaggio iniziale di Maicosuel e conquista i primi punti in campionato con le reti dell’eterno Pellissier e di Rigoni, mentre il Genoa impatta 0 a 0 al Ferraris contro l’ottimo Livorno di Nicola0 a 0 anche a Catania, dove gli etnei continuano a deludere e conquistano il primo punto stagionale contro il Parma di Donadoni.Dulcis in fundo il Torino espugna il Dall’Ara, battendo 2 a 1 il Bologna, a segno D’Ambrosio e Cerci su rigore per i granata e Natali che poi si fa espellere per proteste alla fine del primo tempo, per i felsinei.

 

Luigi Testa