giovedì 15 novembre 2018
Ultime notizie

Bersani dice “no” alle larghe intese con il Pdl

In questo momento Bersani è il problema. Continua ad evitare il punto di fondo: sono passati 44 giorni dalle elezioni e il suo tentativo di fare un governo è fallito. Ha cercato anche di raccattare i voti dei grillini ma non ce l’ha fatta. Si deve mettere in testa che non ha i numeri per formare una maggioranza e all’Italia serve un governo: siamo fuori tempo massimo”. Anna Maria Bernini, senatrice e portavoce vicario del Pdl, replica così a Pierluigi Bersani, che è tornato a ribadire il suo “no” al governo di coalizione con il leader del Pdl Silvio Berlusconi.

Il numero uno del Pd conferma il faccia a faccia con il Cavaliere e sottolinea di essere contrarioa qualsiasi forma di governissimo” e al voto anticipato, ma sarebbe disposto a confrontarsi sulle ”sfumature”. Nel frattempo la Bernini non ci sta e spiega: ”Sulle sfumature non si costruiscono certo le soluzioni alla crisi. Gli italiani hanno bisogno di risposte chiare e responsabili e questa posizione testarda e irresponsabile di Bersani è l’unica causa dello stallo attuale”. ”L’atteggiameno del segretario del Pdinsiste l’esponente del Pdl è quello di chi continua a sbattere la testa contro il muro, cercando di rompere il muro senza rendersi conto che cosi’ e’ piu’ probabile che si rompa la testa. Bersani si rende conto che mezzo Pd non condivide la sua posizione e Napolitano spinge verso le larghe intese e noi dal giorno dopo il voto siamo sempre stati pronti a farle?”. Per Anna Maria Bernini: è opportuno che Bersani e Berlusconi si vedano per parlare di cose concrete e non di sfumature. Il presidente Berlusconi ha sempre dato la sua diposnibnilita’ a tutto”.

 

 

Vincenzo Nigri