sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Antonella Cilento candidata per il Premio Strega 2014

antonella-cilentoPer il Premio Strega  2014, la casa editrice Mondadori candida Antonella Cilento con il suo romanzo “Lisario o il piacere infinito delle donne”, edito da Mondadori, pubblicato a marzo 2014. La presentazione delle candidature per il Premio Strega è possibile sino al 4 aprile 2014. Lisario Morales, a seguito di un intervento chirurgico mal riuscito, è muta. Legge Cervantes e scrive lettere alla Madonna e quando è poco più che bambina viene a sapere che si sta progettando il suo matrimonio. Per sfuggire a questo destino, proprio come La Bella Addormentata, cade in un sonno profondo; escamotage ripetuto ogni qual volta si presenti la possibilità di una violenza da parte di un adulto: c’è sempre Morfeo ad accoglierla tra le sue braccia e a proteggerla.
Ambientato in una Napoli seicentesca, disegnata e dipinta da Micco Spadaro, Domenico Gargiulo o Mattia Preti, dove la peste e Masaniello sono stati i protagonisti principali, il libro mostra, in 297 pagine, il piacere di una donna, in un’epoca che, probabilmente, non è troppo lontana dalla nostra. La Cilento, scrittrice napoletana, classe ’70, ideatrice e direttrice del laboratorio La linea scritta, fondato nel 1993, dove organizza corsi, tra i quali quello di scrittura creativa, e stage per studenti e scuole, è autrice di circa dodici libri ed ha conseguito una serie di riconoscimenti, tra cui  nel 2002 il Premio Viadana e Premio Fiesole Narrativa Under 40 per Una lunga notte. 
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      20562

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.