venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Animal Day: uomini e animali si incontrano al Pan

animal-dayAnimal Day, un evento interamente dedicato agli animali, sarà ospite a Napoli per celebrare la sua prima edizione. La giornata per la tutela de i nostri amici a due e a quattro zampe, che strisciano, che volano o che nuotano, è fissata giovedì 16 ottobre al Pan in via dei Mille. La scelta di collocare un evento di tale portata a Napoli non è casuale. Il capoluogo campano, infatti, è la terza città ad avere il Garante per i Diritti degli Animali, preceduta solo da Milano e Bergamo.

Ed è proprio dal Garante Stella Cervasio che nasce un simile progetto, grazie anche al valido aiuto della volontaria Susie Romano. Ma non è tutto, poiché, per finanziare l’evento, anche la rete è stata di valido aiuto, attraverso una campagna di crowdfunding su “eppela”, il cui traguardo fissato a 5000 euro è stato raggiunto e superato, grazie al valido supporto di donazioni a partire da 5 euro.

Un gesto di solidarietà da parte di chi ha voluto prendere parte all’iniziativa, quindi, che ha reso possibile la realizzazione di quanto vedremo al Pan. Oltre all’opportunità di partecipare ai workshop e di fare la conoscenza delle principali associazioni che si dedicano alla cura del mondo animale, sarà allestita la mostra fotografica “Animali in un contesto urbano”, curata da Sergio Siano. Le opere fotografiche potranno anche essere acquistate per finanziare un progetto promosso dalle associazioni partecipanti all’evento. Sarà anche possibile ritirare un Vademecum con preziosi consigli riguardanti il mondo animale, anch’esso realizzato grazie al contributo della campagna di crowdfunding. Dunque quello che ci aspetta è un denso programma. La mattina sono attese le scuole napoletane aderenti all’iniziativa “Progetto Garante”, mentre il pomeriggio l’accesso sarà libero per chiunque sia curioso di immergersi nel mondo animale, per conoscere i suoi segreti e tutelarne il suo immenso patrimonio.

Flavia Bizzarro

Studentessa di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa" di Napoli, mi definisco due mani, due piedi e una mente in moto perpetuo. Per chi si chiedesse cosa sarà del mio domani, citando Séguéla rispondo: "Non dite a mia madre che faccio il pubblicitario.."