venerdì 6 20 Dicembre19
Ultime notizie

Ancelotti cambia pelle per Torino-Napoli: si torna al 4-3-3

Ancelotti cambia pelle per Torino-Napoli, dopo lo 0 a 0 in Belgio contro il Genk. Secondo quanto riferito dai colleghi di Sky sport, per gli azzurri ci saranno alcune novità di formazione in vista della gara di domani alle ore 18 allo stadio Grande Torino contro i granata dell’ex tecnico Walter Mazzarri.

Il folletto belga Dries Mertens

Il tecnico di Reggiolo opterà molto probabilmente per un 4-3-3, quindi una sorta di ritorno al passato. Tra le novità ci sarà sicuramente il ritorno del capitano Lorenzo Insigne nella formazione titolare dopo l’esclusione contro il club belga, mentre al momento Jose Maria Callejon è favorito a destra sul messicano Lozano. Al centro dell’attacco tra Milik, Llorente e Mertens dovrebbe spuntarla proprio il folletto belga. Per quanto riguarda la difesa, dovrebbe essere composta da Di Lorenzo sulla fascia destra, Ghoulam sulla fascia sinistra e centrali di difesa Manolas e Luperto che sostituirà lo squalificato Koulibaly. A centrocampo, il recuperato Allan dovrebbe essere affiancato dallo spagnolo Fabian Ruiz e dal polacco Zielinski.

Dall’altro lato, la compagine di casa cercherà un pronto riscatto dopo la sconfitta contro il Parma di D’aversa, ma dovrà fare a meno di Zaza per affaticamento al polpaccio destro. Al suo posto favorito l’ex azzurro SimoneVerdi. Per il resto Lyanco per lo squalificato Bremer e De Silvestri dovrebbe spuntarla su Ola Ina

I partenopei hanno vinto gli ultimi quattro incontri esterni di Serie A contro i granata, realizzando ben 13 reti. Quest’anno, però il Napoli ha perso due delle prime sei partite di questo campionato, quindi per gli azzurri si tratta di una gara assolutamente da vincere. Vietato sbagliare se si vuole lottare per la vittoria del campionato. La gara di domani alle 18 è insidiosa, ma potrebbe essere un occasione ghiotta per recuperare punti alla capolista Inter e alla Juventus, impegnate nello scontro diretto di San Siro delle 20:45 di domani sera.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 25 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione.
Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.