venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Alfano-Berlusconi: divorzio consensuale o ennesimo bluff?

Angelino Alfano. Ma il PDL  lo vuole ancora?

Angelino Alfano. Ma il PDL lo vuole ancora?

Nell’improvvisa intervista di domenica ai microfoni di Maria Latella a Sky Tg24, Angelino Alfano dichiara di temere le elezioni anticipate, che porterebbero a suo avviso all’arrivo di un governo di “sinistra-sinistra” nocivo anche per lo stesso Cavaliere. Il Ministro dell’ Interno crede che contro Silvio Berlusconi arriverà l’interdizione, ed è per questo che per questa volte chiede al Cavaliere di farsi da parte. Il “momento di riflessione” nella coppia pidiellina sembra essere consensuale ma Alfano, secondo alcuni, temerebbe il “metodo Boffo” e quindi un’incursione nella sua vita privata. la A scatenare la lite è quindi l’atteggiamento deciso del Ministro nell’affermare che non sarebbe una scelta vincente quella di far cadere il governo. Sarà per questo che il Cavaliere ha storto il naso?  

Oggi è previsto il Consiglio Nazionale del PDL, ma alcuni del partito stanno pensando di disertare l’appuntamento, come fa intuire anche Fabrizio Cicchitto che parla di uno scontro tra parte di fuochisti e lealisti per cui “sembra che vengano meno le condizioni per un dibattito sereno”. Sarebbe una mossa perdente, secondo lui, andare alle elezioni oggi visto che il centro destra non ha un leader da candidare, conseguenza della vacillante fiducia riposta in Angelino Alfano. il Ministro, però, sembra avere un asso nella manica rappresentato da un documento firmato da una cinquantina di membri del PDL – che dovrebbe essere diffuso nella giornata di oggi – in cui si ribadisce l’importanza di tenere unito il partito per il bene dell’Italia.  
Alcuni parlano di un nuovo caso Fini, ma molti affermano – tra cui lo stesso Cicchitto – che nessuno parlerà di tradimento.

Rossella Pardi