mercoledì 14 novembre 2018
Ultime notizie

300: era buona la prima

300-Lalba-di-un-impero-iconaIl film di Noam Murro è il sequel di 300 di Zack Snyder, o meglio, sarebbe più corretto dire che è il midquel, dato che i fatti raccontati nel film, avvengono proprio durante la sconfitta del grande re di Sparta Leonida alle Termopili. L’autore fa sempre riferimento al fumetto “Xserses” e in questo episodio il protagonista è Temistocle, militare ateniese pronto a lottare fino alla morte per la difesa della libertà e la democrazia della Grecia . La battaglia si svolge quasi completamente in mare e l’antagonista è la spietata Artemisia, comandante di origine greca, alleata di Serse di Persia, il RE-DIOIl film cerca di riprendere gli stessi tratti del primo episodio, le battaglie cruente e piene di passione patriottica lo rendono quasi la copia sbiadita. La narrazione è scontata e quasi ad un tratto ripetitiva, il confronto con le gesta eroiche di Leonida e dei suoi uomini annientano le navi greche nel paragone cinematografico. I dialoghi sempre ad effetto caricano lo spettatore di un enfasi guerrigliera , il grido “Tutti dovranno vedere che abbiamo scelto di morire in piedi pur di non vivere in ginocchio!” , smuoverebbe anche il più pigro, seduto candidamente in poltrona a mangiare il pop corn. Devo ammettere di non essere un simpatizzante dei secondi episodi, e questo film è la conferma che non sempre si riesce a fare un sequel all’altezza, dopo il successo quasi a sorpresa del primo era davvero un impresa ardua ripetersi… più di sconfiggere mille navi persiane.
Guarda il trailer di 300 l’alba di un impero
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      20695