martedì 13 novembre 2018
Ultime notizie

Strage nella Sinagoga a Pittsburgh

 A Pittsburgh un uomo armato è entrato in una Sinagoga, di sabato, giorno di preghiera per gli ebrei, sparando all’impazzata sulla folla.
Otto morti e almeno dodici feriti è il bilancio.
Ad aprire il fuoco contro i fedeli nella Sinagoga un uomo bianco di 46 anni, identificato in Robert Bowers, vicino ad ambienti dell’ultradestra.
Le autorità hanno reso noto che Bowers era armato con un fucile d’assalto e almeno tre pistole. Ha aperto il fuoco poco dopo le 16 italiane, le 10 nella città americana. Wendell Hissrich, direttore della protezione civile di Pittsburgh, ha descritto la scena come “terribile” e “una delle peggiori che abbia mai visto”. Bowers, che non era noto alle autorità e all’FBI, entrato nella storica Sinagoga “The Tree Life”, da quanto riferito dai media americani, ha colpito anche tre agenti di polizia, che ora risultano tra i feriti.

Il presidente Donald Trump ha detto:  ”E’ una cosa terribile. L’odio negli Stati Uniti è una cosa terribile, qualcosa deve essere fatto; dovremmo rafforzare le nostre leggi sulla pena di morte per chi compie atti come quelli di Pittsburgh”.
Si tratta del secondo episodio di violenza a pochi giorni dalle elezioni di Mid Term, dopo l’invio di pacchi bomba ad esponenti democratici.
Robert Bowers è stato formalmente accusato: nei suoi confronti sono stati presentati 29 capi d’accusa, anche quello di crimine d’odio. Il killer della sinagoga di Pittsburgh è in queste ore in ospedale dopo la strage con cui ha ucciso 11 persone, ferendone altre sei. Le accuse potrebbero portare alla pena di morte. Lo afferma il ministro della Giustizia americano, Jeff Session: ”Tutti gli americani hanno il diritto di frequentare in sicurezza i loro luoghi di culto. Questi crimini sono riprovevoli e completamente ripugnanti rispetto ai valori di questo Paese”.
La pagina online di Robert Bowers su Gag è stata cancellata, ma gli archivi dei suoi post rivelano commenti anti-semiti, fra i quali la scritta ”gli ebrei sono figli di satana”. In quello che sembra il suo ultimo post prima della sparatoria, Bowers scriveva: alla no profit Hebrew Immigrant Aid Society ”piace portare invasori per uccidere la nostra gente. Oggi vado. Sono stanco di vedere la mia gente macellata”. Poi alle 9,45 del mattino nell’area residenziale di Squirrel Hill, a Pittsburgh, ha aperto il fuoco nella sinagoga ‘The Tree Life’. Ferito Bowers è ora in ospedale e non è chiaro se sia intenzionato a collaborare con le autorità.

Lorenzo Masucci

Mi chiamo Lorenzo Masucci, ho 23 anni , sono studente di Giurisprudenza presso la Federico II .Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.