venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Slash, il salotto delle idee nel cuore di Napoli

10349132_1584930051718716_6735182377310797346_nNel cuore di Napoli arriva un nuovo ed originale caffè letterario. Lo Slash, che si trova nella centralissima via Vincenzo Bellini, è un luogo adatto alle più svariate esigenze, dove poter bere un caffè, pranzare o stuzzicare, immersi in un ambiente rilassante e invitante. Infatti la vera e invitante novità è che il locale è aperto non solo la sera ma anche la mattina e pomeriggio (dalle 10.00 alle 18.00), dando la possibilità ai suoi clienti di poterlo sfruttare come come aula studio, lettura e lavoro. D’altra parte tanti sono tanti gli studenti, i lavoratori ma anche i turisti che “bazzicano” per il centro antico di Napoli e tra una lezione universitaria e l’altra o un semplice giro turistico alla scoperta delle bellezze artistiche del capoluogo campano. Ed è proprio in questa direzione che si inseriscono le iniziative promosse dai gestori del locale per i prossimi giorni.

Eccole di seguito:

  • 9 gennaio dalle 19.00 Aperitivo con musica Live, gustiamo prodotti tipici e non inebriandoci da un’esibizione acustica. Free entry
  • 10 gennaio dalle 19.00  Aperitivo con DjSet, cibo, drink e vinili l’accoppiata perfetta, selezione del Dj resident. Free entry
  • 11 gennaio dalle 20.00 proiezione Juventus Napoli con possibilità di gustare Crostoni, Saltimbocca oppure ottimi Taglieri accompagnati da Vino, Birra e Drink.
  • Il 10 gennaio alle 10.30 torna Drink City Tour, il programma prevede visita al cimitero delle fontanelle con successivo aperitivo con proiezione di montaggio “il rione sanità dalla strade allo schermo”. Costo tour ed aperitivo 10€

Slash, via Vincenzo Bellini 45 Napoli, tel: 081 564 8902

Arianna Esposito

Direttore responsabile Linkazzato at Linkazzato
Giornalista pubblicista dal 2012, una laurea in sociologia e una sconfinata passione per l’universo delle parole, bilanciata da una certa avversità per quello dei numeri. A chi mi chiede dove ho lasciato il filo, rispondo che il filo, quello del discorso, raramente lo perdo.