venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Lazio-Napoli 0-3, Insigne e Callejon blindano la Champions

193938895-1ebcabc5-85d0-42c0-b871-51eaa5e22a7c

Un grande Napoli  nello scontro diretto, batte 3 a 0 la Lazio allo stadio Olimpico di Roma, blindando cosi’ il 3° posto e mettendosi a +7 dalla formazione allenata da  Simone Inzaghi che vede così sfumare il sogno del preliminare di Champions.

Sesta vittoria esterna, quindi, per la squadra guidata da Maurizio Sarri che allontana così’  la Lazio e segue sulla scia della Roma che dista sempre 4 punti. Biancocelesti puniti da un goal di Callejon e una doppietta del sempre più decisivo Lorenzo Insigne che sale a quota 14 goal in stagione, centrando il primato personale.

Dopo otto gare utili consecutive si ferma  la squadra di Inzaghi, reduce dalla conquista della finale di coppa Italia nel derby con la Roma. Fallisce quindi, la prova di maturità chiamata Napoli per la squadra capitolina. La Lazio ha confermato che contro le grandi manca di personalità, infatti quest’anno ha perso con Juventus, Roma, Inter, un pareggio e una sconfitta contro il Milan e un ko e un pareggio al San Paolo contro i partenopei.

Tanto possesso palla ma anche un’ora di gioco regalata dal tecnico piacentino agli azzurri che ne approfittano e potrebbero farlo ancor di più. Il gioco di questo Napoli è bellissimo e sembra addormentare le gare con gli avversari che restano inermi. Risultato netto e importante che chiude la sfida in tutti i sensi con la Lazio ed apre agli azzurri l’inseguimento alla Roma per il secondo posto.

In seguito alla bella vittoria per 0-3 contro i biancocelesti, è intervenuto nel post-partita ai microfoni di Sky,  il portiere spagnolo  del Napoli Pepe Reina per commentare il match e fare il punto del campionato: “In questo momento la nostra realtà è lottare per il secondo posto e la dobbiamo accettare. Siamo in crescita, stiamo facendo meglio rispetto allo scorso anno. La rosa è più ampia ed abbiamo giocatori giovani che ci garantiscono un grande futuro. Sono fiducioso per il futuro, anche se non abbiamo vinto trofei la squadra sta crescendo”

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.