lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

San Valentino sulle scale del Petraio con Econote

Petraio_FotoHo sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
Una delle più belle poesie d’amore del ’900 vede protagonisti i ricordi, due innamorati e le scale. In questa poesia di Eugenio Montale è chiara l’immagine di due amanti che affrontano insieme le “scale” della vita. Per San Valentino l’associazione culturale Econote organizza una passeggiata lungo le romantiche scale del Petraio.

La partenza è dal Vomero, dalla funicolare di Montesanto (Stazione Morghen) alle 10.30 di sabato 14 febbraio. Il percorso, attraverso le scale del Petraio che arrivano fino al Corso Vittorio Emanuele permetterà di ammirare incredibili panorami su Napoli, le opere del maestro Riccardo Dalisi, con una discesa verso via dei Mille e la conclusione del percorso entrando a Palazzo Mannajuolo, con la sua scala elicoidale, vista nel film Premio Oscar: La grande bellezza. Particolare attenzione sarà dedicata all’architettura e agli spunti cinematografici celebrando la bellezza e l’amore, con alcune sorprese lungo il percorso.

Si raccomandano scarpe comode e macchine fotografiche. Un fidanzato/a, ma anche semplicemente un amico/a, per poter condividere la bellezza di questi luoghi.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA fino alla sera prima l’evento al numero 3398877884 o alla mail info@econote.it

QUOTA di partecipazione: 5 euro, più tessera associativa per i nuovi associati (5 euro per tutto il 2015). Evento attivato con un minimo 5 partecipanti, cancellato in caso di pioggia.

 

Arianna Esposito

Direttore responsabile Linkazzato at Linkazzato
Giornalista pubblicista dal 2012, una laurea in sociologia e una sconfinata passione per l’universo delle parole, bilanciata da una certa avversità per quello dei numeri. A chi mi chiede dove ho lasciato il filo, rispondo che il filo, quello del discorso, raramente lo perdo.