martedì 20 novembre 2018
Ultime notizie

Partenopei sott’esame a Napoli. Torna l’iniziativa ”I speak napulitano”

I-speak-napulitano-230x100È partito lo scorso 17 aprile 2015 il progetto ‘’I speak napulitano’’, un’iniziativa promossa dall’Associazione Gianbattista Basile per valorizzare la lingua partenopea. L’idea di Pasquale Farro, presidente della cooperativa, è quella di portare alla luce l’espressione del napoletano come lingua e non come dialetto. Partenopei quindi sott’esame questo weekend a Napoli a Piazza Dante.

Il progetto vedrà, dunque, impegnati i partecipanti in una sorta di esame che valuterà la loro conoscenza scritta e orale del napoletano; saranno sottoposti a test e quiz, traduzioni dall’italiano al napoletano che faranno da cornice alla realtà partenopea scritta e orale di una lingua famosa in tutto il mondo per lo spirito comico, allegro e sempre in vena di battute.

Buona l’idea di valorizzare il napoletano, accentua il presidente della cooperativa Farro, soprattutto perché ‘’bisogna dare una risposta significativa a tutti coloro che lo reputano in estinzione’’ . Il napoletano è una lingua che va tutelata e come tutte le altre promossa e valorizzata. Un evento celebrativo quello dei Basile che come ogni anno si pone un obiettivo, coinvolgendo questa volta i napoletani in un vero e proprio esperimento. Come punto d’incontro si è scelto non a caso la piazza dedicata al sommo poeta Dante Alighieri, simbolo della città di Napoli.

Il progetto è, in realtà, la prefazione di un ampio ventaglio di appuntamenti che faranno da vetrina alla celebrazione ufficiale de ‘’A festa d’a lengua nosta 2015’’ che si terrà dal 13 al 15 maggio presso il complesso monumentale della chiesa di San Domenico Maggiore.

Gli appuntamenti sono previsti questo weekend e il prossimo 1 e il 2 maggio 2015.

Orari: 10:30/18:30

Dove: Piazza Dante

Ingresso gratuito

Antonella d'Angelo

Classe ’94, sogno di essere giornalista da vent’anni. ‘’Sono nata con una penna fra le dita’’.Della realtà non mi lascio sfuggir nulla, amo coglierne l’essenza. Diplomata al Tecnico turistico, amante delle lingue e delle letterature straniere,della vita vorrei farne tesoro viaggiando oltre-oceano e incidendo su carta pensieri, emozioni, e stati d’animo, vortici indecifrabili, svelando così i grandi misteri del mondo.
Vivo di poesie, aforismi, e libri d’amore, di umiltà.Vivo di musica e di sogni nascosti ma vivi nell’anima. Di passi di danza, l’altra metà di me oltre la scrittura. Appassionata d’arte e grafica design, di cultura, cinema, sport e cucina.