venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Napoli canta Pino Daniele: l’addio nella gremita Piazza del Plebiscito

napoli_flash_mob_pino_daniele_01Pino Daniele ha cantato di Napoli e per i napoletani  tante e tante volte.  Ieri sono stati i napoletani a cantare Pino Daniele. In una piazza del plebiscito gremita, una folla composta, emozionata e addolorata per la scomparsa del grande cantautore partenopeo si è raccolta nel ricordo della voce di Napoli, di una persona di famiglia, di qualcuno che con semplicità ma mai banalità ha saputo raccontare in musica le mille sfaccettature della realtà partenopea.

Nel corso del flashmob organizzato in rete, all’indomani della tragica notizia della scomparsa del grande Pino, erano almeno in 50 mila a cantare Napul’è, Quando, Je so’pazzo, Terra Mia e tanti altri successi del Nero a metà, per ricordarlo l’ultima volta attraverso la grande eredità musicale ma anche culturale che ci ha lasciato, con gli striscioni da stadio che recitavano le sue battute più celebri: “Solo tu per sempre”, “Dopo te nisciuno più” e “Ciao guaglio”. Bambini, ragazzi, adulti, famiglie, c’erano tutti, tutti uniti da una profonda stima per chi ha saputo regalare a Napoli e al Meridione un patrimonio artistico davvero prezioso, per chi ha dimostrato al resto d’Italia e al mondo che la musica parla un linguaggio universale che non esistono confini di razza, specie e luoghi ma solo le emozioni che in tanti hanno provato e continueranno a provare grazie anche a chi è passato di qui e ci ha regalato dei bei momenti.

 

 

Le interviste del  flashmob per Pino Daniele, il saluto del suo popolo 

Arianna Esposito

Direttore responsabile Linkazzato at Linkazzato
Giornalista pubblicista dal 2012, una laurea in sociologia e una sconfinata passione per l’universo delle parole, bilanciata da una certa avversità per quello dei numeri. A chi mi chiede dove ho lasciato il filo, rispondo che il filo, quello del discorso, raramente lo perdo.