giovedì 15 novembre 2018
Ultime notizie

Milano: Hobby Show 2015, 300 corsi gratuiti

Mancano meno di 50 giorni all’inizio di Expo, ma nel frattempo la città di Milano continua a proporre iniziative degne di nota. Oggi, infatti, torna l’Hobby Show che resterà aperto al Padiglione 12 di Rho Fiera fino a domenica 15 marzo. Dalle ore 9.30 alle 19.00 sarà possibile prendere parte a ben 300 corsi gratuiti che vedranno temi diversi: dalla creazione dei gioielli al cake design passando per il découpage e la cucina, ma anche molto altro. E non finisce qui. Vi saranno degli incontri speciali, una mostra sul nui do (il ricamo tipico giapponese) e l’esposizione di Pino Grasso, il famoso ricamatore che vanta importanti collaborazioni con Armani e Dolce&Gabbana per citare un paio di nomi. In questo Hobby Show 2015 sarà protagonista anche l’urban knitting: lo stand dell’Associazione sul Filo dell’Arte ricostruirà la camera da letto di Vincent Van Gogh utilizzando, esclusivamente, la lana. A tal proposito, verrà organizzata una gara Speed Knitting Grand Prix: una gara di velocità per le esperte del lavoro ai ferri. Parteciperanno sei concorrenti alla volta e vincerà chi riuscirà a comporre il maggior numero di righe possibili nell’arco di tempo di tre minuti. I pezzi creati verranno, poi, usati per il progetto “La Lunga Sciarpa per il Naviglio”. Di cosa si tratta? Semplice, il progetto consiste nella realizzazione della sciarpa più lunga del naviglio e si cercherà di battere il record di 8 chilometri. Un gesto simbolico, ideato dalla ballerina Luciana Savignano per riportare in auge il Naviglio di Milano. Infine, spazio anche alla golosità e al mondo della cucina. Vi sarà, infatti, la possibilità di assistere a delle vere e proprie lezioni di cucina con esperti del settore che si metteranno a disposizione per svelare tutti i trucchi necessari al fine di realizzare, al meglio, i piatti tipici della tradizione italiana. Un appuntamento di tre giorni da non perdere.

Charlotte Trombiero

Redattrice at Linkazzato.it
Nata a Varese, nel 1991, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi dell'Insubria nel dicembre 2013 con una tesi storica su Simon Wiesenthal, il cacciatore dei nazisti. Grande passione per il mondo della scrittura in generale ed, in particolare, del giornalismo e per le lingue straniere.