domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Milano: arriva la card per i lavoratori e i mezzi pubblici

city milanoSono sempre di più le persone che scelgono, ogni giorno, di andare al lavoro con i mezzi pubblici piuttosto che utilizzare i veicoli privati. D’altronde, i vantaggi sono evidenti: non si vive il problema di cercare un parcheggio in una città caotica, vi sono degli orari fissi da rispettare e, durante il tragitto, si ha la possibilità di rilassarsi e godersi il viaggio in tutta tranquillità. Anche la Lombardia non è da meno e si classifica, infatti, come terza regione italiana per numero di lavoratori che usufruiscono di mezzi pubblici per recarsi al proprio ufficio.

Per questo motivo, Edenred, leader mondiale dei buoni servizio prepagati per le imprese, ha introdotto una novità: la Milano Ticket Trasporto & Smart. Ma di che cosa si tratta esattamente? È un’opportunità per incrementare la mobilità eco sostenibile con dei vantaggi per i dipendenti delle aziende che si affidano al trasporto pubblico. Inoltre, le aziende contribuiscono alle spese sostenute dal personale per il tragitto dalla casa all’ufficio. Ma non finisce qui. Vi sono anche dei benefit importanti come controllare gli abbonamenti online, ottenere abbonamenti a prezzi agevolati o, anche, pagarli a rate tramite la busta paga. Un’ottima immagine per le aziende che ve ne prendono parte. Ticket Trasporto & Smart dà ai dipendenti la possibilità di esentarli dagli oneri fiscali e previdenziali, ma anche dà loro la possibilità di usufruire di sconti su servizi come l’uso delle biciclette a Milano o la Carta Club Sconti ATM e di poter trovare parcheggio nel capoluogo lombardo a prezzi contenuti.

Un’occasione da non perdere per tutti i lavoratori che, stufi della propria macchina, vogliono affidarsi ai mezzi di trasporto. Con Milano Ticket Trasporto&Smart i vantaggi sono moltissimi e si aiuta anche l’ambiente, senza inquinare l’aria della città usando tutti lo stesso mezzo pubblico.

Charlotte Trombiero

Redattrice at Linkazzato.it
Nata a Varese, nel 1991, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi dell'Insubria nel dicembre 2013 con una tesi storica su Simon Wiesenthal, il cacciatore dei nazisti. Grande passione per il mondo della scrittura in generale ed, in particolare, del giornalismo e per le lingue straniere.