lunedì 16 luglio 2018
Ultime notizie

Mercoledi 20 dicembre un pasto caldo per i senzatetto al San Carlo

Mercoledì 20 dicembre, alle ore 14:00, presso il foyer del Teatro di San Carlo di Napoli, si terrà  il pranzo di Natale, il Convivio Mediterraneo per i senzatetto e le persone meno fortunate organizzato dalla Fondazione Teatro San Carlo in collaborazione con diverse istituzioni della città di Napoli.

L’iniziativa compresa nella rassegna sulla cultura gastronomica della Dieta Mediterranea “Convivio Mediterraneo” vede la partecipazione della fondazione ITS BACT ( Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche) e della Caritas Diocesana affiancata dagli istituti alberghieri della Campania “Giustino Fortunato” di Napoli, “De Gennaro” di Vico Equense, “Pantaleo” di Torre del Greco, “Duca di Buonvicino” di Napoli, “Petronio” di Pozzuoli e “Corrado” di Castel Volturno.

Il pranzo vuole anche promuovere la conoscenza dei sani principi della Dieta Mediterranea ed è stato supportato da alcune realtà importanti nel settore alimentare campano quali  “Scaturchio Opera Cafè”, “Formaperta Sabox”, “Medeaterranea accademia enogastronomica”, “Cantine Vigne Sannite”, “Il San Cristofaro”, “Masseria delle Grazie”, Eurofish Napoli”,  “Dolce Pane”, ” F.I.S.A.R “ e L’associazione “ Le Stanze della Cultura”.

Continua, quindi , con una manifestazione importante che verrà anche trasmessa da RaiUno il cammino tracciato dalle associazioni di volontariato quali “Angeli di Strada di Villanova”, il gruppo “Solo un’ora lo avete fatto a me” dei quali abbiamo parlato in occasione della manifestazione “La zuppa della bontà” che operano sul territorio cittadino tutto l’anno cosi come la Comunità di Sant’Egidio; da non dimenticare  il tradizionale pranzo del 25 dicembre che sarà presieduto dal Cardinale Sepe nella Basilica dei Santi Severino e Sossio.

Ci auguriamo che i riflettori non si spengano dopo le feste natalizie e che l’emergenza dei senza fissa dimora sia tra gli obiettivi delle politiche sociali della città perchè si rintraccino soluzioni adeguate anche e soprattutto nei periodi invernali in termini di ricoveri e dormitori.