martedì 22 gennaio 2019
Ultime notizie

Le Interviste di Nick – Alessio Santella

Le Interviste di Nick - Logo

Ci avviciniamo alla fine dell’anno e alla fine degli appuntamenti con le “Interviste di Nick“ nella rubrica dedicata agli artisti emergenti. Anche la settimana scorsa abbiamo proseguito il filone rap, conoscendo il giovane  Jo Vezz, mentre oggi interrompiamo questa serie, con un cantautore di altro stampo, più di genere Pop Rock: Alessio Santella.

Sognatore, appassionato e amante dalla musica da sempre, vive questo lavoro e questa attività con ineguagliabile energia e passione.  Le persone che sanno sognare hanno sempre tanto da raccontare. Da poco è uscito il suo nuovo “Nella Magia del Partenone“, un brano speciale, al qual l’autore è particolarmente legato. Non perdiamoci allora in altri preamboli e diamo quindi subito spazio e voce a questo artista in questa breve seppur intensa intervista.

 

Scopri link e contatti utili alla fine dell’intervista

 

Alessio Santella

 

1) Come prima domanda, vorrei chiederti qualcosa sul tuo background artistico: com’è nato il tuo interesse e la tua passione per la musica e il suo mondo?

Santella: La passione della musica vive con me da sempre, sin da bambino. È una parte di me, è quella cosa che mi fa sentire invincibile, una forza disumana che mi farebbe arrivare sulla cima di qualunque vetta in un secondo. Sin da piccolo scarabocchiavo sulla carta, ora quei disegni sono storie, emozioni. Avevo sempre il lettore cd in mano. È una cosa talmente tanto grande, per me, che non posso spiegarla. È una magia.

2) Ci sono artisti che ti hanno particolarmente influenzato o ispirato?

Santella: Ci sono artisti che seguo più rispetto altri, ma delle muse ispiratrici no, non ne ho. Posso dire che amo follemente la voce di Dolcenera, le belle atmosfere di Tiziano Ferro, la penna di Tony Maiello. Ascolto pero più le voci femminili a dire la verità.

3) Quanto pensi che sia importante avere una forte identità musicale e come commenteresti la tua?

Santella: Forte identità? No, non ho una forte identità perché comunque sono una persona molto semplice, timida. Serve la bellezza dell’anima, per andare avanti e creare empatia con le persone che ti seguono. La bellezza salverà il mondo, però viviamo in un momento in cui materia e immagine regnano sovrane. Le persone hanno perso i valori e, per me, chi ha quel carattere autoritario, in questo campo, non vivrà emotivamente al massimo qualsiasi sfumatura. Perché è la semplicità che ci fa apprezzare le cose. Preferisco essere più un personaggio che avere un carattere spiccato. Sempre essere che fare.

4) Parliamo del tuo nuovo singolo di fresca uscita “Nella Magia del Partenone”. Cosa puoi dirci su questo brano?

Santella: “Nella magia del Partenone” l’ho scritto un anno e mezzo fa. È uno di quei brani che ho scritto con le lacrime agli occhi. C’è tutto di me. C’è tutto ciò che avrei voluto dire alla persona che mi ha ucciso l’anima; c’è una rabbia elaborata; ci sono consapevolezze. Un grandissimo percorso che mi ha portato alla rinascita, che mi ha fatto rivedere la Luce. Ogni singola cellula che posseggo è dentro ogni singola parola di questa canzone.

 

Alessio Santella - Nella Magia del Partenone

 

5) Cosa provi quando fai musica?

Santella: Sono un cantautore, quindi la musica la faccio ogni volta che scrivo e canticchio sopra le parole. La parte più bella del gioco per me è l’arrangiamento. Vedere prendere forma alle tue emozioni non ha prezzo. Vestirle con accuratezza. Provo un forte senso di amore perché rendo felice l’anima mia, provo una gioia incontrollabile ma soprattutto sento la vita. Vivo veramente.

6) C’è qualche artista con cui ti piacerebbe o vorresti avere l’onore di collaborare?

Santella: Canterei qualsiasi cosa con Dolcenera. Il primo album che ho acquistato è stato il suo. Ovviamente sarei grato di collaborare anche con gli artisti sopra citati.

7) Cosa puoi dirmi sui tuoi progetti futuri? E che vette vorresti raggiungere?

Santella: Ho scritto talmente tante canzoni da riempire cinque dischi. Presto mi chiuderò in studio per incidere qualcosa di bello che vorrei presentare ad un concorso. Vorrei raggiungere le vette più alte, vorrei vedere il mondo da un’altra prospettiva, sudare, faticare… per vederlo dall’alto ma con una luce diversa. Aspiro in grande, perché ho tanto ma tanto amore da dare. Spero che in questo cammino ci siano anime che riescano a capire chi sono veramente e mi cullino tra le loro braccia.

Contatti e Link utili

 

Concludiamo proprio con il suo ultimo singolo appena uscito: “Nella Magia del Partenone”