sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Juve-Napoli 3-1, “decisioni arbitrali vergognose”

Referee Paolo Valeri shows the yellow card to Napoli's goalkeeper Pepe Reina after committed the penalty foul to Juventus' Juan Cuadrado during the Italy Cup first leg semifinal soccer match Juventus FC vs SSC Napoli at Juventus Stadium in Turin, Italy, 28 February 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

La semifinale di andata di coppa Italia fra Juve e Napoli andata in scena allo Juventus Stadium si è chiusa con il risultato di 3 a 1 per i bianconeri, ma a far discutere sono le dubbie decisioni arbitrali.

Gli azzurri si scatenano contro l’arbitro e contestano i due rigori assegnati da Valeri alla Juve, che sono molto dubbi e reclamano  la mancata concessione di un penalty per un contatto evidente di Pjanic su Albiol (dal quale è nata poi l’azione di contropiede che ha portato invece all’assegnazione del calcio di rigore per la Juventus, sul contatto molto dubbio di Reina su Cuadrado)

“Decisioni vergognose che fanno male al calcio italiano”, grida il direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli a Rai Sport interrompendo il silenzio stampa degli azzurri. “Non abbiamo deciso di interrompere il silenzio stampa – spiega – ma ci sembrava il caso di fare i complimenti pubblici ai ragazzi, sconfitti da decisioni vergognose”.

Il dirigente azzurro, continua  analizzando gli episodi dubbi: “Non c’era il primo rigore per la Juve e tantomeno il secondo perchè Reina prende palla”, mentre “il rigore nostro c’è, è vergognoso quest’arbitro”.

Parere del tutto  condiviso dal portiere azzurro Pepe Reina che è molto infuriato ai microfoni di Rai Sport: “La Juve ha avuto una marcia in più ma il risultato è stato cambiato dalle decisioni arbitrali – è la pesante accusa del portiere spagnolo – Sul rigore di Cuadrado dovevo sparire? Il rigore su Albiol è più netto di quello su Cuadrado: dobbiamo migliorare, ma sono incazzato, il 3-1 è figlio di decisioni arbitrali, tutta Italia ha visto”.

Inoltre la Società Calcio Napoli, inveisce anche contro la Rai con un tweet: “Se guardate le partite della Rai, fatelo senza audio”. Un chiaro attacco al telecronista Gianni Cerqueti e al commentatore Roberto Rambaudi.

La polemica prosegue sempre su Twitter attraverso i calciatori, in particolare il difensore azzurro Tonelli che, infortunato,non è a Torino con i compagni di squadra , alza la voce: “E’ uno scandalo”. Subito dopo l’episodio del rigore per la Juventus nel corso della semifinale di Coppa Italia.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.