lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Hamsik si prende il Napoli :«Ci siamo e vogliamo dire la nostra fino in fondo»

Il Napoli  inizia il 2016 con il piede giusto. Una bellissima, ma altrettanto, sofferta vittoria, maturata per 2 a 1 contro il Torino, consegna al Napoli, nuovamente, il secondo posto, in classifica.  Pronti via, ed è il Napoli, a produrre, le migliori, trame da gioco: dapprima Callejon e poi Hamsik, tentano di scardinare, senza successo, la porta difesa, dall’estremo difensore, granata. Al 16’ il Napoli è avanti: lancio di Ghoulam per Callejon, che fa la “torre” per l’accorrente Insigne. Lorenzo, da una posizione, praticamente, impossibile, estrae dal cilindro, una conclusione, beffarda, che trafigge Padelli: il San Paolo è in delirio.  Quando la partita, sembrava, oramai saldamente, nelle mani del Napoli, Ghoulam effettua una scivolata pericolosa, in area di rigore, su Baselli: l’arbitro concede il penalty. Sul dischetto, si presenta, il temuto “ex”, Fabio Quagliarella, che supera, con un tiro, molto angolato, Reina.  Mentre, il match, si avvia, verso la parità, al termine, dei primi 45’,  Insigne, disegna, un passaggio filtrante, che spedisce Hamsik, da solo, dinanzi a Padelli: è 2 a 1.  Nel secondo tempo, eccetto qualche accelerazione, del folletto Dries Mertens, subentrato ad Insigne, la sfida, non vive, particolari sussulti. Sono, dunque, tre punti fondamentali per il Napoli, che può continuare a sognare.

A tal proposito, Marek Hamsik, intervistato, ai microfoni, di Mediaset Premium, si dichiara molto felice, per la prestazione e per la vittoria conquistata, contro un avversario ostico:” Non è mai facile, vincere contro il Torino, perché è una squadra, molto organizzata, che fa giocare male. Siamo felici di aver portato a casa il massimo. Dobbiamo continuare così, pensando subito, alla partita con il Frosinone, di domenica”.

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.