sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

De Laurentiis:«Siamo più forti di prima. Tra bonus e rinnovi spesi 150 milioni»

Il vulcanico presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, nel corso di un’intervista rilasciata, a radio Kiss Kiss, traccia le somme del mercato azzurro. Il patron napoletano si è dichiarato ottimista per la stagione appena iniziata, grazie all’allestimento di un organico, ancor più competitivo, rispetto al passato.

Di seguito, ne riportiamo i tratti salienti, delle sue dichiarazioni:” Il Napoli si è nettamente rinforzato nell’ultima sessione del mercato estivo. Abbiamo acquistato giovani di prospettiva, come Rog e Diawara e valide alternative come Maksimovic, Tonelli, Giaccherini e Zielinski che vanno a rinforzare una squadra già buona. Milik rappresenta un investimento sia a breve che a lungo termine: ripongo molta fiducia su di lui e sono contentissimo che si sia presentato nel migliore dei modi alla platea del San Paolo. Sotto il profilo economico, è stato un mercato oneroso: la cifra complessiva delle varie operazioni, si aggira intorno ai 100 milioni, ma con i bonus, inseriti all’interno delle singole trattative e che nella maggior parte dei casi, sono legate alle presenze e ai goal, si arriva ai 130. Se si pensa anche ai rinnovi effettuati, abbiamo speso complessivamente 150 milioni”.

Nel corso dell’intervista, ADL non si è nascosto, sul  corteggiamento a Cavani, sull’incedibilità di Koulibaly e sulla permanenza di Manolo Gabbiadini:” E’ vero: per un attimo, avevo sperato di riportare Edinson al Napoli, ma per il Psg era incedibile. Chissà, magari se ne riparlerà in futuro. Sono contento che apprezzi Napoli. Su Koulibaly, il Chelsea è arrivato ad offrire 50 milioni di euro, ma non abbiamo mai preso in considerazione l’idea di privarcene. Gabbiadini non è mai stato sul mercato, come dicevate voi: è stimato tantissimo da Sarri e sono sicuro che ci darà una grande mano nel raggiungimento dei traguardi futuri. Deve avere più fiducia in sé stesso e non adombrarsi fisicamente e mentalmente, perché nel corso di una stagione, è normale partire dalla panchina, in alcune partite”.

Infine, svela le formule insite, nei nuovi contratti:” Abbiamo inserito delle clausole rescissorie, ma valide solo per l’estero. Non si ripeterà mai più, un caso Higuain”.

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.