domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Common Gallery, si inaugura un nuovo spazio alla Galleria Principe

rk7zqdbUn’iniziativa per restituire ai cittadini gli spazi della Galleria Principe, quella che sabato 4 marzo vede protagonista il progetto “Common Gallery” dell’Associazione Zapoi, vincitore del bando di riqualificazione dell’area indetto dal comune di Napoli.

Un grande palco componibile sarà messo a disposizione di tutti, e poi sedute, postazioni con giochi da tavolo e tavoli da ping pong puntano a far diventare la galleria uno spazio ludico e di aggregazione, sottraendola al degrado e all’abbandono a cui da anni è condannata.

Alla base di questa idea progettuale c’è la volontà di promuovere un utilizzo consapevole dello spazio comune e di sviluppare, attraverso la possibilità di interazione e modifica del progetto, un senso di appartenenza da parte di tutti gli utenti della galleria.

Durante la giornata inaugurativa verranno mostrate tutte le funzioni che il nuovo palco multitasking può contenere: esibizioni di ping pong, un torneo di scacchi, uno spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Teatrale manovalanza e un concerto dell’Orchestra Ammaretata intratterranno il pubblico.

L’evento è patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dalla Coni Campania e dalla FITET Campania.
Info

Imma Amitrano

Ho 24 anni e mi piace scrivere da quando ho imparato a farlo. Dopo essermi diplomata al liceo classico di Castellammare di Stabia mi sono trasferita a Roma dove mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università La Sapienza, ho continuato il mio percorso formativo all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico conseguendo un master in critica giornalistica. I miei interessi sono rivolti al mondo della cultura e dello spettacolo, con una particolare predilezione per il teatro perché credo che il palcoscenico sia una lente privilegiata attraverso cui guardare la realtà.
Amo gli animali e sono vegana, adoro la letteratura e l’archeologia, il mare d’inverno e i vecchi film in bianco e nero.