giovedì 15 novembre 2018
Ultime notizie

De Laurentiis:« Higuain non andrà alla Juventus. Lo aspetto a Dimaro»

In una giornata estiva di fine luglio, arriva la smentita che i tifosi del Napoli sognavano: Higuain alla Juventus, per ora, è un matrimonio che non s’ha da fare. La chiarezza, intorno al tema, apparentemente delicato, è stata fatta dal patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis,  che, ai microfoni della Lega Calcio, ha dichiarato l’incedibilità del “delantero argentino”.

Di seguito, ne riportiamo le dichiarazioni:” Sono seriamente divertito da ciò che leggo sui giornali. La questione è molto semplice: non c’è nessuna trattativa con la Juventus e Marotta mi ha confermato che la Juventus non vuole e non può pagare la clausola di 94 milioni. Ciò che dite sono tutte fandonie: aspetto Gonzalo, in ritiro a Dimaro, il 25 luglio, dopo una meritata pausa”.

Non mancano le frecciatine, verso il fratello ed agente di Higuain, Nicolas:” Noi con gli agenti non parliamo. A noi interessa solo dialogare con i nostri assistiti ed assicurare il meglio, per loro e per noi. Il calcio Napoli è una società sana e aperta a tutti, ma quando vi sono dichiarazioni infelici, preferiamo curare in casa i problemi e non divulgarli agli organi di informazione”.

Insomma, la notizia che tutti aspettavano è finalmente giunta. Il trasferimento di Higuain appariva impossibile, sia per vincoli sociali, data la rivalità tra due acerrime nemiche, sia per la politica, da sempre attuata, dalla società torinese che sceglie di dilazionare gli innesti e non investire capitali ingenti sul mercato. A tal proposito, va dato, il merito alla società piemontese di agire con oculatezza, sia nel breve termine, allestendo, puntualmente, una squadra competitiva che nel lungo termine, promuovendo i vivai e gli acquisti prospettici, anche se  con Higuain è andata diversamente. Di seguito, riportiamo il video, delle parole di ADL: 

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.